Giulia 1300 Ti

La Giulia 1300 TI viene presentata il 4 Febbraio 1966 a San Felice Circeo (in provincia di Latina, Lazio).
E' la prima berlina di 1290cc al mondo dotata di un cambio a cinque rapporti.

A differenza della Giulia 1300, la Giulia 1300 TI dispone infatti di un cambio a cinque marce, servofreno e collettori di scarico sdoppiati. I freni a disco non sono più forniti dalla Dunlop, ma dalla Ate e vengono dotati di nuove pinze e di limitatore di frenata al posteriore per evitare possibili bloccaggi.
Viene aumentato notevolmente l' uso dei pannelli fonoassorbenti per ridurre la ruorosità di marcia.
Una diversa fasatura porta il propulsore ad erogare 85cv.
Le prove di Quattroruote registrano una velocità massima di 163,456 Km/h (dichiarata oltre 160 Km/h) ed un' accelerazione da 0 a 100 Km/h in 12,8 secondi.

Viene migliorato l' equipaggiamento: i paraurti montano ora nuovamente i rostri gommati ed i fanali posteriori tornano ad avere le luci di retromarcia.
Anche gli interni sono più curati. Viene montato un volante in bachelite nera a tre razze con avvisatore acustico cromato montato sulle tre razze e la cuffia in gomma della leva del cambio viene nuovamente rivestita con una cuffia in similpelle.

Nel 1967 esce una nuova versione che monta una nuova calandra e prese d' aria verticali sotto il parabrezza.
Nel 1969 esce un nuovo aggiornamento che monta nuove maniglie, nuovi paraurti in acciaio anziché cromati e nuove coppiglie delle ruote (le stesse montate sull' ammiraglia 1750).
Nel 1970 l' ultimo aggiornamento che vede l' introduzione della pedaliera alta (o pedaliera sospesa).

La produzione della Giulia 1300 Ti termina nel 1972 con un totale di 144.214 esemplari prodotti.